ESSERE/NON ESSERE

Coperte Strette è una compagnia teatrale milanese nata dall’intento e dalla necessità, da parte di giovani professionisti del mondo teatrale, di elaborare una poetica che parta dal vissuto quotidiano e dagli stimoli offerti dalla contemporaneità.
Al momento la compagnia ha il suo nucleo in Christian Gallucci Anna Sala, entrambi attori professionisti di diversa estrazione formativa ma con la stessa comunanza artistica.
Ci occupiamo della produzione di spettacoli, lavorando su testi di drammaturgia contemporanea o su riscritture di classici, privilegiando la qualità più che la quantità di lavori “sfornati”.
Parte fondamentale del nostro lavoro è poi dedicata alla didattica: crediamo che l’esperienza teatrale possa essere un momento espressivo fondamentale nella vita di ogni persona: rituale, liberatorio, creativo, emozionante; perciò ci piace insegnare quello che noi abbiamo imparato all’interno di scuole di ogni ordine e grado, spazi, gruppi, aziende; il tutto senza la pretesa di farci chiamare maestri o di formare attori e attrici professionisti, ma offrendo il nostro contributo professionale a chiunque voglia vivere un’esperienza teatrale, che possa essere allo stesso tempo formativa e di svago per la propria persona.

NOI

Christian Gallucci, classe ’86, si forma al CSA di Milano sotto la guida di Irina Galli e Alessandro del Bianco, approfondendo poi la sua formazione con Michael Margotta, Michele Bottini, Cesar Brie, Jan Ferslev e Augusto Omolù (Odin Teatret), Marco Viecca, Sandro Mabellini, Roberto Lun. Negli anni lavora,  tra  gli  altri,  per  TSA  Stabile  d’Abruzzo sotto la guida di Andrea Baracco, nella compagnia TKC   teatro   della   gioventù   di   Genova   con Eleonora d’Urso e Massimo Chiesa e in numerose altre produzioni.  È conduttore di laboratori per adulti e ragazzi in scuole di ogni ordine e grado. In Coperte Strette è autore, attore e regista, grafico, programmatore, promoter, operatore e montatore video, mette le firme sui documenti, contabile, tecnico luci e suoni. In una vita precedente si è laureato in lingue, ma non ricorda più quali. Dice sempre che avrebbe dovuto fare il cuoco o il musicista, ma ormai è andata così.

Anna Sala, classe ’85, si forma a Parigi all’Ecole internationale de Theatre Jacques Lecocq e all’ Estudis de Teatre Berty Tovías di Barcellona, e prosegue successivamente la sua formazione con maestri quali Mario Gonzalez, Gardi Hutter, Vladimir Olshansky, Michael Margotta, Mirko Locatelli, Jurji Ferrini, Marco Viecca. Lavora in numerose produzioni teatrali in Italia e all’estero, è attrice all’interno di spot, lungo- e cortometraggi per il cinema ed è conduttrice di laboratori teatrali per adulti e ragazzi all’interno di scuole di ogni ordine e grado. In Coperte Strette è attrice, responsabile delle attività per i ragazzi e per l’infanzia e dei rapporti con le scuole, promotrice, venditrice, volantinatrice, attrezzista, guardarobiera e autista. Non si relaziona volentieri con materiale tecnologico, audio e luci. In una vita precedente si è anche laureata, anche se non ricorda più in cosa e ha fatto tanto sport. Sa tutto sull’equitazione.